Malete calceforte
restaurato con Intonaci di calce idraulica naturale da calceforte
Edificio storico restaurato con Intonaci a base calce naturale da Calceforte a Roma

I veri intonaci di calce idraulica naturale non contengono neanche  un filo di cemento!

La maggior parte degli “intonaci risananti” o “anti umidità” in commercio, anche di ditte famose, in realtà sono prodotti cementizi.

Questi intonaci per essere efficaci devono essere rigorosamente di sola calce idraulica naturale (NHL). Possono avere in aggiunta pozzolana, sabbie carbonatiche e altri leganti naturali.

Restauro Muri Umidi o Antichi con Intonaco di Sola Calce Idraulica Naturale

Gli intonaci di vera calce naturale sono il metodo migliore per restaurare i vecchi edifici. Ristrutturare i muri umidi e contrastare l’umidità di risalita.

Sono l’ideale in bioedilizia e per rispettare la natura.Intonaco calce idraulica naturale

Anche “grezzi” hanno un effetto estetico notevole con una colorazione che varia dal nocciola chiaro al rosa pesca. Vedi foto a lato.

Gli intonaci di calce naturale hanno la possibilità di avere pigmenti naturali, marmorini e altre finiture.

Gli intonaci di sola calce idraulica naturale risultano efficaci anche per l’umidità igroscopica (sali).

Infatti sono accompagnati da rinzaffi risananti anti sale o impacchi anti sale come supporto agli intonaci e finiture.

Utilizzare intonaci di calce idraulica naturale su un muro prosciugato dall’umidità con l’inversione di polarità Aquapol o con microonde garantisce risultati molto più stabili e duraturi.

Su un muro che soffre di risalita garantisce risultati non sempre definitivi, ma sempre notevolmente superiori ai “cappotti” e ai prodotti cementizi.

Superiori anche dei famosi “intonaci anti umidità”, “di contenimento”, “micromacro” di dittte famose.


Descrizione della Calce Idraulica Naturale. (NHL Natural Hydraulic Lime)

“La calce è buona se è ben cotta, bianca e grassa, se non è sfiorita e se risuona battendola; se bagnata manda uno spesso fumo, e nello istemperarla si attacca alla marra. Il modo di ben istemperarla per formare un’eccellente malta, è d’ammassarne in una fossa tal quantità che farà bisogno, poi coprirla egualmente da per tutto di buona sabbia per un piede o due di altezza, poi gettarvi sopra dell’acqua perchè la sabbia ne sia ben inzuppata, e la calce che rimane al di sotto possa fondersi e sciogliersi senza abbruciare, il che accadrebbe se non le si desse acqua in sufficiente quantità.

Se si vedesse la sabbia aprirsi in qualche luogo, e dar passaggio al fumo, bisogna subito ricoprire le fessure. Con questa preparazione la calce si cambierà, corso un tempo conveniente, in un pastone grasso tanto ed untuoso, che a mala pena si potrà cavarne la pialla, e produrrà una malta d’ottima qualità per la intonacatura dei muri e pei lavori di stucco”. Questa era la calce migliore, secondo Filiberto Delorme (Philibert De L’Orme 1510 (?) 1570).


Il Mercato degli Intonaci di Calce Idraulica Naturale

Sul mercato c’è l’imbarazzo della scelta degli intonaci “deumidificanti a base di calce naturale”. Ma non tutti gli intonaci a base calce idraulica naturale sono ugualmente efficaci e di qualità.

Soprattutto non sono di SOLA CALCE IDRAULICA NATURALE, infatti contengono anche fino al 20% di cemento.

Alcuni non sono naturali ma sintetici. Altri non sono di calce idraulica naturale ma di calce.

Sul mercato trovi un’infinità di intonaci premiscelati a base cementizia “camuffati” da intonaci risananti.

Le aziende, soprattuto quelle multinazionali si scatenano in questa disinformazione.

Nei listini accanto alle calci idrauliche naturali NHL, troverai intere gamme di materiali cementizi travestiti da prodotti per la “bioedilizia”.

Questi materiali a base cemento sono utilizzati indiscriminatamente per il risanamento di murature.

Li chiamano “intonaci speciali anti umidità o risananti”.

In base ad alcune normative che sembrano fatte su misura per loro si definiscono materiali “bio edili” i prodotti fino ad un contenuto massimo del 5 % di cemento!

Quindi basta usare un bel marketing stile “antiche tradizioni”, belle schede tecniche e confezioni accattivanti, dati tecnici pilotati e il gioco è fatto.

Compri l’intonaco risanante deumidificante a base di calce e poi l’umidità esce di nuovo.

Quindi occhio alle schede tecniche!

Costano di più ma i migliori intonaci sono di SOLA calce idraulica naturale con aggiunte nobilitanti.  Sono prodotti completamente diversi dalla fuffa anche “di marca”.


Veri Intonaci di Sola Calce Idraulica Naturale

Gli intonaci senza ombra di cemento, con aggiunta di leganti naturali, sono intonaci risananti di alta qualità e funzionano bene nel restauro.

Certi intonaci sono particolarmente efficaci per l’umidità di spinta laterale e l’umidità igroscopica, dovuta ai sali.

Abbiamo svolto innumerevoli test durati anni per provare l’efficacia di prodotti in commercio, da utilizzare contemporaneamente o dopo la deumificazione naturale del muro con il sistema di deumidificazione naturale non invasivo Aquapol.

Intonaco a base calce naturale
Come viene dato un intonaco a base calce idraulica naturale sul muro da restaurare. Foto Calceforte.

Esempio: Intonaco Calceforte – Malta preconfezionata per rinzaffo antisale, composta di calce idraulica naturale NHL 5 secondo normativa UNI EN 459-1, sabbie carbonatiche di cava selezionate, pozzolana micronizzata.

Lintonaco a base calce idraulica naturale NHL5 della Calceforte garantisce  un  aggrappaggio  sicuro  sulle superfici  difficili. Crea una  barriera  ai  sali  presenti  nella  muratura,  consolidante per murature friabili e degradate. E viene regolarmente usato nel restuaro conservativo di monumenti e case.

Restauro conservativo intonaco di sola calce idraulica naturale calceforte
Restauro di vecchio edificio con intonaco a base calce naturale Calceforte.

Attenzione: molti intonaci anche di marche famose, fanno marketing con la parola “bioedilizia” ma non sono intonaci di sola calce idraulica naturale. Contengono miscele di cemento.

 


STORIA DEGLI INTONACI DI CALCE NATURALE

Facciamo un passo indietro nella storia dell’edilizia.

Avete notato che le costruzioni romane che hanno 2000-2500 anni hanno resistito alle intemperie e all’umidità molto meglio di quelle costruite ai primi del 900?

Murature Romane
le murature Romane sono più asciutte do quelle del 1900

L’avvento del cemento e tinte e intonaci con derivati del petrolio hanno velocizzato i tempi di costruzione e restauro e dato il via al boom dell’edilizia.

Ma il cemento NON è la soluzione per l’umidità.

Le pitture e intonaci che contengono materiali organici sono  terreno fertile per le muffe. Anche se c’è scritto anti muffa, anti umidità ecc.

Le strutture romane sono tuttora più asciutte.
Perché? Perché costruivano gli edifici con materiali di pregio e utilizzando la calce naturale (aerea o idraulica), miscelata con pozzolana e altri leganti.

Le murature e intonaci di calce naturale e pozzolana tengono l’umidità e lasciano respirare il muro meglio di qualsiasi prodotto cementizio.

Sono molto più efficaci di tutti i moderni intonaci “anti umidità” che servono solo a nascondere e coprire il fenomeno.

Moltissimi edifici storici, vecchie cascine e palazzi sono stati restaurati con prodotti cementizi che hanno peggiorato la tenuta dell’edificio all’umidità.

Muratura Romana
Muratura Romana calce idraulica

Infatti riceviamo moltissime richieste di intervento da questa vecchie cascine e vecchi edifici “ristrutturati” da poco.

I Romani facevano grande attenzione all’affinità del pietrame con la calce impiegata; Vitruvio afferma che la muratura migliore si otteneva con la stessa tipologia di pietra impiegata per ricavare la calce.


 


Il cocciopesto

Il cocciopesto è un impasto fatto di calce, sabbia o pozzolana e frammenti di mattoni, tegole, ecc.

Aveva caratteristiche idrauliche date dalla pozzolana e dai frammenti di laterizi che mescolati alla calce davano alla malta proprietà idrauliche.
Veniva impiegato per il rivestimento delle pareti nei luoghi umidi e come sottofondo per pavimentazione.

I romani erano in grado di costruire edifici sott’acqua utilizzando la calce idraulica. Le loro muratore erano resistenti all’umido e all’acqua e sono durate 2000 anni.

Muro Umido Mattoni
Muro di mattoni con umidità di risalita

I mattoni rossi e gli intonaci a base cemento non sono altrettanto buoni per tenere l’umidità.

L’umidità di risalita va a nozze con i mattoni rossi, molto porosi che possono assorbire fino al 30% di acqua = 300 litri per metro cubo di mattoni!

Se abbinati alla mancanza di isolamento danno gravi problemi di umidità di risalita ed infiltrazioni laterali nei seminterrati.

Le cascine in mattone pieno E GLI INTONACI DI CEMENTO NON VANNO D’ACCORDO

Le cascine costruite ai primi ‘900 hanno tutte problemi di umidità di risalita, i sali hanno corroso i muri e attirano umidità.

Nel restauro di cascine e di questo tipo di murature, non è consigliabile usare prodotti a base cemento, né intonaci o pitture coprenti e “plasticose”.

Sono materiali moderno che servono a mascherare, nascondere o coprire l’umidità nei muri.

Non fidarti, non funzionano anche se hanno nomi altisonanti o marche famose.

L’intonaco “Secco Subito”  se contiene cemento non risolverà il problema e ha durata limitata.

L’umidità di risalita continua (anche se è coperta dall’intonaco “ultima moda”.

I sali continuano ad accumularsi nel muro, attirando ulteriore umidità e quando cristallizzano spaccano gli intonaci e le pitture.

Prima o poi questi materiali a base cemento e sostanze plastiche (organiche, derivate dal petrolio ecc.) cedono.

Sono lavori da rifare continuamente e soldi buttati.

INTONACI DI CALCE IDRAULICA NATURALE PRODOTTI IN ITALIA

Alcune aziende italiane portano avanti la tecnologia della calce idraulica naturale mista a pozzolana ed altri leganti, sabbie e pigmenti naturali.

Intonaci di sola calce idraulica naturale NHL 3.5 o anche 5.

Risananti, a tenuta dell’umidità di risalita, il cocciopesto e vari intonaci, rinzaffi, intonachini e stabiliture di tutti i tipi e colori.

Gli intonaci di calce idraulica naturale hanno infatti molte varianti.

A seconda del tipo di muro e umidità si hanno differenti tipi di intonaci di calce idraulica, pozzolana, risananti, deumidificanti per interni ed esterni.

Questi intonaci idraulica naturale NHL5 funzionano molto meglio su un muro che è già stato deumidificato dall’umidità di risalita ad esempio con Aquapol.

Successivamente o contemporaneamente all’istallazione del dispositivo Aquapol consigliamo di utilizzare intonaci a base calce idraulica naturale.

Se non utilizzi metodi di risanamento e vuoi usare solo intonaco devi usare la calce idraulica naturale pura, senza ombra di cemento.

Ad Ogni Casa il Suo Risanamento e il Suo Intonaco

Ogni casa è diversa e ci sono molti tipi di umidità.

Quindi serve sempre un sopralluogo tecnico per valutare il da farsi.

Per ogni situazione stiliamo il giusto ciclo di risanamento.

Se il muro è già stato deumificato sarà sufficiente creare strati di intonaco di spessore molto minore, con conseguente risparmio.

Consigliamo anche di usare pitture traspiranti come il grassello di calce.

Pitture che lascino traspirare il muro e non favoriscano l’umidità da condensa e muffe nei muri.

Le pitture di calce sono molto belle come effetto estetico.

Dopo l’ eliminazione delle muffe si deve ridipingere con una tinta traspirante di calce naturale o ai silicati.


  • VUOI FARE UN INTONACO DI CALCE NATURALE? 
  • UN INTONACO RISANANTE PER L’UMIDITÀ? 
  • HAI MURI UMIDI O UMIDITÀ DI RISALITA?

INVECE DI AFFIDARTI ALLE MARCHE FAMOSE RICHIEDI UN PREVENTIVO