parete cartongesso umidità

Il Cartongesso è usatissimo nelle ristrutturazione e purtroppo anche contro l’umidità.

Assieme al polistirolo è una delle “soluzioni” più usate e meno funzionanti per i muri umidi.

L’umidità di risalita, l’umidità contro terra e umidità di condensa vengono spesso “risolte” (cioè coperte, nascoste) con una parete di cartongesso.

Con o senza lana di roccia, polistirolo ecc. all’interno.

cartongesso contro umidità
Risultato del cartongesso su una parete con umidità.

A volte usano una versione speciale di  “cartongesso per umidità.” Quello cosidetto “verde”.

Il risultato al 99% delle volte sono ancora più muffe, cattivi odori, degrado della parete.

Non parliamo di cosa succede dietro al cartongesso: il museo degli orrori.

Perché si fanno pareti di polistirolo e cartongesso contro l’umidità?

I motivi sono semplici:

  • Ignoranza di come funziona l’umidità e di come usare altre tecnologie.
  • Facilità di esecuzione del lavoro.

    polistirolo-cartongesso-contro-umidità
    Il polistirolo contro i muri umidi crea solo danni.
  • Il materiale costa poco e dato che la posa la fa direttamente chi te lo consiglia gli conviene.
  • Antiche “tradizioni” luoghi comuni e consigli dei muratori e rivenditori di materiali edili.
  • Il cartongesso storicamente ha sostituito il “cannicciato” il quale era effettivamente resistente all’umidità assieme alla calce che veniva usata allora.

Pareti di cartongesso e polistirolo contro l’umidità ne sono state fatte e ne vengono ancora fatte tante.

Non hanno dato e non danno i risultati sperati.

Dietro al polistirolo o al cartongesso, il muro umido continua ad emettere umidità, non traspira.

Si forma umidità di condensa e si creano muffe interne e in superficie.

acari della muffa
Gli acari della muffa vivono all’interno delle muffe nei muri umidi.

Anche gli insetti e gli acari della muffa e i batteri fanno festa e poi senti “strani odori”.

Il cartongesso e il polistirolo sono materiali  non traspiranti.

Il “carton” del cartongesso è cellulosa e le muffe adorano la cellulosa.

Per fare una parete  efficace contro l’umidità non si dovrebbe fare un telaio di alluminio.

Non si dovrebbe lasciare nessuna “aria” o intercapedine.

Si dovrebbero usare tecnologie e materiali per deumidificare il muro, per interrompere l’umidità di risalita, isolare e per staccare la parete dal muro umido negli scantinati.

Utilizzare il cartongesso anti umidità al massimo come “finitura” mai come “soluzione.”


Le pareti di cartongesso contro l’umidità funzionano?

No. Non funzionano.

Anche se usi il “cartongesso per umidità” e fai dei i “fori per arieggiare” e perfino se riempi l’intercapedine di lana di roccia o di polistirolo.

Non c’è niente da fare.

Coprire l’umidità col cartongesso non è mai la soluzione.

Anche le pareti di tavelloni davanti ai muri umidi, scantinati con murature controterra o umidità di risalita non funzionano.

Come sanno tutti quelli che ce le hanno.

Questi materiali non traspirano.

All’interno si forma condensa, muffa, insetti e odori, specialmente negli scantinati.

E dietro la parete finta di cartongesso o tavelloni il muro vero continua a degradarsi e a tirare sù umidità dal terreno se soffre di umidtà di risalita.

Come fare una parete contro l’umidità che funzioni?

Premessa: la prima cosa da fare in caso di muri umidi è sempre una diagnostica per trovare quale tipo di umidità è presente e la giusta soluzione per risanare o diminuire l’umidità nel muro.

risanamento- scantinato
Membrana alveolare per parete scantinato umido

Detto questo, si possono fare diversi tipi di parete a seconda della situazione.

Un metodo che funziona negli scantinati è, dopo aver installato un dispositivo o altro sistema per fermare l’umidità di risalita:

  • applicare membrana alveolare al muro.
  • La membrana viene completata da profili sopra e sotto da cui l’aria circola ed è già accoppiata con rete per intonaco.
    risanamento scantinati
  • Si può intonacare con un’intonaco risanante di sola calce naturale che sia anche collante, o molto meglio coibentare con un pannello isolante tipo (sughero) e sopra mettere il cartongesso o fibrocemento come finitura.

Oppure si può usare il vetro cellulare o i pannelli in silicato di calcio con fibre naturali tipo “cappotto antimuffa“.


Questo esempio funziona in uno scantinato dove sia applicato un sistema per risolvere l’umidità di risalita e dove ci sia buona aerazione. Cosa che di solito non c’è e quindi va installata.

Come spesso accade le finestre sono insufficienti quindi si dovranno installare aerazione meccanica controllata o aeratori da parete.

Per maggiori informazioni su come risanare scantinati umidi o come risanare pareti umide, umidità di risalita e qualsiasi problema di umidità richiedici un preventivo o consulenza senza impegno.

RICHIEDI UN PREVENTIVO O UNA DIAGNOSTICA


Rispettiamo la tua privacy e non daremo il tuo contatto ad altre ditte o call center. Puoi far modificare o cancellare i dati semplicemente comunicandocelo. Vedi privacy policy.

Commenta