l'umidità di risalita igrometro

L’umidità di risalita non esiste è una affermazione strana che è apparsa per la prima volta in un libretto di un sedicente “esperto di costruzioni” – un certo Jeff Howell che una ventina d’anni fa si era messo a fare conferenze e ha scritto un libretto. Il Mito dell’Umidità di Risalita in cui cerca di dimostare che l’umidita di risalita non esiste.

O meglio che solo il 5% di quello che viene catalogato come risalita lo è veramente. libro umidità di risalita è un mito

Penserai: che scemenza è?

L’umidità di risalita esiste ed è conosciuta fin dal tempo dei romani!

C’è chi chi crede che la terra sia piatta, e chi dice che l’umidità di risalita non esiste!


L’Umidità di Risalita esiste ma se uno dice che non esiste…

Nel 2009 Jon Howell ex dipendente del BRE l’ Ente di Verifica degli Edifici inglese,  si è “messo in proprio” inventando una sua personale teoria complottista che dice che l’umidità di risalita non esiste. È un mito.

Con video, conferenze e il libretto L‘Umidità di Risalita è un Mito, ha trovato come far soldi parlando di un presunto complotto ai danni dei proprietari di case con muri umidi.

Anche in Italia ci sono emuli che fanno affermazioni cavillose per dimostrare  non è veramente umidità di risalita.

In effetti ci sono parecchi casi di umidità nei muri che vengono scambiati per umidità di risalita da persone inesperte, ma da questo a dire che non esiste o che solo il 5% è veramente umidità di risalita e il resto è qualcosa di complicato ce ne passa.

La verità è che moltissime case in Italia soffrono di umidità di risalita. Si potrebbe dire che la maggior parte delle case vecchie e nei centri storici ne soffre.

La maggior parte delle cascine in mattone pieno ne soffre. Le case di tufo al sud ne soffrono e in pratica che l’umidità di risalta non esiste (o esiste poco) è una bella bufala.

Perché secondo alcuni tecnici l’umidità di risalita non esiste?

Secondo Howell e seguaci, l’umidità di risalita è un’invenzione delle ditte produttrici di isolanti, rimedi o barriere per la risalita nelle murature.

Afferma che le barriere contro la risalita dell’umidità sono state applicate inutilmente su centinaia di migliaia di case in Inghilterra.

Il suo libretto è pieno di idee personali, condite da “statistiche” e “prove” che si sono rivelate solo dicerie, dati contraffatti o falsi.

Alla fine degli anni 2000 ha messo in piedi un “movimento anti industrie” attirando per un certo periodo, clienti per le sue conferenze e consulenze in tutto il Regno Unito. E qualche emulo in giro per il mondo.

In pratica Howell non è il grande esperto del BRE inglese che si studia a scuola, è solo un “fuoriuscito” come certi medici o giornalisti radiati che poi si inventano qualche complotto che sanno solo loro.

L’umidità di risalita è solo difficile da risolvere, e la bufala punta su questo.

Il fatto che più di un rimedio non funziona bene non significa che “l’umidità di risalita è un mito” o l’umidità di risalita non esiste!

Il fatto che qualcuno confonde i sali che rompono l’intonaco per una infiltrazione dal pavimento o da una perdita non significa che l’umidità di risalita non esiste. Significa che quella non è umidità di risalita. NOn arriva dal terreno. Punto

Ci sono molti tipi di umidità che creano fenomeni simili nei muri, come i sali e gli scrostamenti. L’acqua quando bagna un muro in basso per qualsiasi ragione poi tenede a risalire.

Questo lo sanno tutti i tecnici seri e non è un mistero. 

C’è scritto in libri e siti e brochure e non c’è bisogno di inventare cause o complotti o dire che solo il 5% ne soffre perché non è vero.

Ci sono 12 tipi di umidità.

L’Umidità di Risalita Esiste e si può anche Misurare

Se l’umidità di risalita non esiste, come mai si può misurare e ci sono norme e procedure standard per farlo?

Con il metodo “ponderale” – prelievo di campioni di muro a varie altezze si calcola l’esatta quantità d’acqua contenuta nel campione, con una  bilancia termica o in laboratorio.

(Norma UNI 11085 e O-NORM 3655 Austria e in UK il BRE Digest 245.)

Ci sono igrometri da muro, igrometri a microonde e termocamere anche con quelli si può vedere da dove arriva l’umidità.


Smantelliamo la bufala che l’umidità di risalita non esiste.

Il dott. Graham, vero esperto tecnico inglese del BRE (Building Reasearch Establishment) e ha scritto per il BRE “Riconoscere l’umidità negli Edifici” ha analizzato a fondo il libro l’Umidità di Risalita è un Mito, dimostrando quanto si tratti solo di una bufala senza fondamento.

Puoi trovare l’intero articolo originale in inglese cliccando quì.

Perché qualcuno dice che l’umidità di risalita non esiste?

Secondo questi “esperti” auto proclamati, l’umidità di risalita non esiste è solo “un’invenzione dei venditori” o delle industrie produttrici di materiali.

Così il tecnico si autoproclama “onesto e indipendente” quello “non vende niente” e quindi l’unico che ti dice la verità.

Svela il “complotto” che non vogliono che tu sappia.

Automaticamente diventa l’unica persona di cui ti puoi fidare.

E troverà facilmente clienti che si fanno fare diagnostiche tecniche convinti di “sfuggire ai venditori e alle industrie.”


Analisi del Libro L’Umidità di Risalita è un Mito

Riassunto dell’analisi del Dott. Graham su Umidità di Risalita è un Mito:

  • Il libro L’umidità di risalita è un mito inizia dicendo che l’umidità di risalita e la necessità di barriere è una pratica inutile e “tipicamente inglese.”
  • L’umidità di risalita è stata inventata dalle ditte che producono lastre, resine e barriere ecc.
  • Gli igrometri per misurare umidità di risalita non funzionano, non è l’umidità ma sono altri fattori che danno le letture (secondo lui.)

Continua dicendo che “le case vittoriane avevano barriere nelle fondazioni, e da allora si continuano a fare senza motivo.”

Secondo lui non erano barriere per la risalita ma solo perché a quel tempo non c’erano le fognature interrate.

Quello che non spiega è come facevano le “barriere per la fogna” a tenere giù l’acqua se non impedendone la risalita capillare?umidità risalita case vittoriae

E perché l’acqua delle fognature avrebbe bisogno di una barriera contro la risalita e l’acqua piovana o di falda no?

Howell, afferma senza prove che l’ing. Sharpe, e di conseguenza il BRE (Istituto Britannico degli Edifici) “non ha mai visto un caso genuino di umidità di risalita in una casa inglese.”

A parte che lo dice solo l’autore del libro e non l’Ing. Sharpe, questo non significa che sia l’opinione dell’intero BRE.

E infatti non è assolutamente la loro opinione!

La Bibbia Inglese dell’Umidità di Risalita Smentisce la Bufala

Sharpe e il BRE hanno pubblicato un compendio (il BRE Digest 245) su Ricerca, Individuazione e Risoluzione dell’Umidità di Risalita, che in Inghilterra è praticamente la “bibbia dell’umidità di risalita”.articolo BRE umidità risalita ed effetto dei sali

Il BRE Digest 245 ha foto, rilievi e tabelle sull’umidità di risalita nelle case inglesi.

E Howell non dice che il BRE ha pubblicato per 40 anni articoli sui danni prodotti da umidità di risalita in tutta l’Inghilterra.

In particolare c’è un articolo del 2009 che prende in esame 93 case nelle zone della Baia di Cardiff – analizzando campioni di muro in accordo con le procedure del BRE Digest 245.

L’articolo del BRE spiega che l’umidità di risalita è stata trovata nel 76% dei muri divisori perimetrali e nel 54% dei muri interni.

Anche questo rapporto del Governo inglese farebbe parte del complotto delle ditte e dei venditori di barriere e risoluzione dell’umidità di risalita?

Informazioni falsificate per sostenre una bufala sull’umidità.

articolo bre umidità risalita

Poi l’autore cita Boniface un esperto del RICS Royal Institutions of Chartered Surveyor che (secondo lui) dice che il 95% delle case esaminate sono state erroneamente diagnosticate con umidità di risalita.

L’autore quindi si contraddice passando dall’idea che l’umidità di risalita è un mito (e non esiste) al fatto che almeno il 5% ce l’hanno.

È solo un’idea dell’autore, senza prove e non specifica il 5% di quali case, né dove e come sono state verificate.

Alcuni italiani affermano che solo il 5% della case ne soffre basandosi su questi dati e non su ricerche realmente effettuate in Italia.


Quanto Deve Essere Umido un Muro per Essere Considerato Umido?

In Inghilterra, secondo il BRE 245 un’umidità del 5% alla base della muratura è accettabile.

In Italia non lo sarebbe, con il 5% si spaccherebbero gli intonaci durante l’evaporazione estiva.

Si cerca di deumidificare un muro fino almeno al 2 – 3% e comunque dipende dal contesto dove si trova la casa.

Venezia non è Roma e non è la Brughiera Inglese.

(Nota: nemmeno in Inghilterra sono tutti d’accordo che il 5% residuo di umidità sia sufficiente. Possiamo immaginare che nelle case nella brughiera, possa essere più accettabile che a Londra.)

casa umida inglese
Queste case inglesi non si possono paragonare alle cascine italiane in mattone pieno

Le case inglesi nelle brughiere non hanno niente a che vedere con una cascina in mattone in Val Padana.

Che senso ha citare queste “fonti inglesi” di “esperti” che poi non sono neanche esperti?

A noi è capitato di trovare “esperti” che sbagliano diagnostiche e dicono che c’è risalita dove non c’è.

Spesso nelle case recenti, qualcuno può classificare come “umidità di risalita” un’infiltrazione o il residuo di un allagamento.

Questo significa che l’esperto è incompetente non che l’umidità di risalita non esiste. O che esiste solo nel 5% dei casi. O che c’è un complotto.


In Italia le vecchie case di mattone soffrono quasi tutte di umidità di risalita!

Si possono prelevare campioni di muro e calcolare l’esatta quantità di umidità nei muri, vedere se diminuisce con l’altezza e se contiene sali.

L’autore di L’umidità di risalita è un mito oltrettuto afferma che al di fuori dell’inghilterra l’umidità di risalita non esiste, che è solo “un complotto tipico delle industrie inglesi“.

In realtà in qualsiasi paese europeo ci sono studi ufficiali e autorevoli sui danni da umidità di risalita.

Nelle versioni italiane della balzana teoria che l’umidità di risalita non esiste ed è un mito, si dice che “in inghilterra” (dove sono ben più avanti di noi ovviamente…) al BRE un ente superiore ai nostri ecc ritengono che l’umidità di risalita non esiste.

O che ci sono 5 forme di pseudo risalita e altri tecnicismi.

Tutte balle!

Cos’è l’umidità di risalta e perché esiste parecchio.

L’umidità di risalita è umidità proveniente dal terreno che risale in murature non isolate orizzontalmente. O dove l’isolamento è danneggiato. Semplice così.

Poi i sali che penetrano nel muro lo degradano, scrostano l’intonaco ecc. quando evaporano col cambiare delle stagioni, riscaldamento ecc.

Sono i sali che rompono il muro e non l’umidità.


Sommario Articolo del dott. Graham sul libro Umidità di Risalita è Un Mito di J. Howell:

“Basandosi sulle evidenze pratiche e su quelle fornite da un enorme numero di sorgenti, inclusi esami paritari fatti dalle Istituzioni:

  1. L’umidità di risalita è un fenomeno ben compreso e identificato che può avvenire in alcuni edifici è si tratta di un FATTO e non di un mito. NON è un fatto inventato o perpetrato dalle industrie d’isolamento dall’umidità del Regno Unito.
  2. L’umidità di risalita ha alcune caratteristiche particolari che si posono verificare senza dubbi usando metodologie di analisi molto basilari e autorevoli.
  3. L’umidità di risalita NON affligge tutte le case prive di barriere impermeabilizzanti anti umidità.
  4. L’Umidità di risalita è stata osservata e documentata sin dal 1800 e cioè per circa 200 anni.
  5. L’umidità di risalita è ben documentata anche in Australia, Belgio, Danimarca, Ungheria, Francia, Italia, Spagna, invero in tutta Europa, Sud Africa e gli USA.
    Tutti questi paesi hanno prodotto pubblicazioni autorevoli e ben documentate sul soggetto e non è certo un problema unicamente inglese!
  6. Gli igrometri elettrici sono molto utili per diagnosticare l’umidità e i problemi associati.
    umidità risalita igrometro
    Effetti umidità di risalita e misurazione igrometrica Gann.

E riguardo al libro L’Umidità di Risalita è un Mito di Jeff Howell?

Fatto con ricerche molto scarse – superficiale (poco scientifico).
Evidenze basate su aneddoti e circostanziali e con ‘fatti’ altamente mistificanti’.
Alcuni non sono altro che grottesche illogicità.

Riporta presumibilmente situazioni e conversazioni che non corrispondono alle pubblicazioni e alla storia conosciuta.
Manca di validazioni dei cosiddetti “fatti” citando a sproposito “storie” per dimostrarli.
La pubblicazione riflette lo scarso lavoro di ricerca fatto dall’autore nel tentativo di provare che false dei fenomeni ben documentati, correttamente riesaminati e diagnosticati che sono stati osservati e documentati per gli ultimi 200 anni.
Il suo tentativo di provare l’auto proclamato mito che l’umidità di risalita non esiste è illogico.
Certamente i “fatti” sono semplicemente incomprensibili e fuorvianti.”


Perché mettere in piedi un falso mito sull’umidità di risalita?

 Affermare che l’umidità di risalita non esiste,  è solo un complotto delle industrie o una malcomprensione dei tecnici che la vedono, a cosa serve?

Per distinguersi dagli altri e sembrare un tecnico più competente, per vendere consulenze, libri, fare conferenze e proporre “rimedi” facendo finta di “non vendere.”

Non crediamo ai diagnostici che “non vendono niente”.

Come minimo vendono le loro diagnostiche e le loro consulenze!

Leggi di più sulle diagnostiche per umidità in casa.


Per risanare muri umidi e umidità di risalita scegli ditte che “ci mettono la faccia.”

Fatti dare garanzie sulla effettiva risoluzione dell’umidità di risalita non solo su critiche e complessità nelel consulenze.

Soluzioni per umidità di risalita

Ci sono varie soluzioni per l’umidità di risalita. Non tutte sono efficaci, alcune sono molto invasive altre non invasive.

Leggi anche:

intonaci risananti calce idraulica naturale

umidità di risalita deumidificazione non invasiva

metodo sicuro per eliminare l’umidità di risalita


  • HAI PROBLEMI DI UMIDITÀ IN CASA?
  • MURI CHE SI SCROSTANO?
  • UMIDITÀ DI RISALITA?

RICHIEDI UNA CONSULENZA O UN PREVENTIVO SENZA IMPEGNO.

NOTA: Rispettiamo la tua privacy. Non daremo il tuo contatto a call center o altre ditte. Lo useremo solo per soddisfare le tue richieste e mandarti le nostre soluzioni. Potrai modificare o cancellare i dati in qualsiasi momento semplicemente richiedendolo. Vedi Privacy Policy.