vetri-appannati

Vetri appannati in auto, gran rottura e pericolosi!

Soluzioni per vetri appannati in auto

Il più famoso “consiglio” sul web è un video russo in cui riempiono un calzino di gel di silice (confezione per lettiera per gatti) e lo mettono sul cruscotto dell’auto.

vetri appannati
Il vetro appannato è pericoloso

Il gel di silice assorbe umidità e i vetri non si appannano.

Nel video non dicono che il gel si riempie di umido e quindi andrà sostituito.

Puoi riscaldarlo in forno a 30° per far evaporare tutta l’umidità e riutilizzarlo.

Non si capisce perché usano un vecchio calzino. Si potrebbe usare un bel sacchetto di tela. Che ci fa un vecchio calzino nel cruscotto?

Si può fare anche con sale da cucina, che è meno efficace.

Il sale o il gel assorbe umidità anche se messo vicino alle finestre in casa pe rlimitarela condensa.

Se hai seri problemi d umidità e muffa in casa lasci aperdere questi “rimedi” e tutte le altre stupidate del web.  Clicca qui.

Per i vetri sono rimedi anche per l’acqua e lo sporco dall’esterno con le nanotecnologie.

Se hai un auto di buona qualità il metodo più semplice è l’aria condizionata che funziona benissimo e il sistema di sbrinamento, disappannamento.

Ma c’è un metodo infallibile per evitare i vetri appannati in auto, nelle case, barche ecc. che non consuma energia.


Il “Rimedio del Marinaio” per Vetri Appannati in Auto e in Barca.

Il rimedio più efficace, più semplice e antico è quello usato dai marinai.

In mare non ti puoi permettere di avere vetri appannati sul più bello di una mareggiata.

Il segreto per non far appannare i vetri è avere vetri molto puliti senza nessun tipo di “pellicolante” sul vetro.

Lo sporco e il fumo creano pellicole, ma ancora di più i detergenti e gli spray per pulire i vetri!

Incluso l’alcool.

Questo i lupi di mare lo sanno.

I prodotti per pulire i vetri puliscono più velocemente (?) e sono profumati per dare “la sensazione” di pulito.

Tuttavia formano una sottile pellicola “protettiva” su cui si forma una condensa molto fitta – o appannamento del vetro.

Se il vetro è pulito e non ha nessun pellicolante, in caso di condensa dell’umidità si formano goccie grosse che non appannano il vetro dell’auto.

Quello che non vuoi sono le migliaia di piccolissime goccie che formano un “velo bianco”,  il vetro che si “appanna” e non vedi più niente.

La soluzione è lavare i vetri usando solamente acqua pulita e giornali quotidiani.

In questo modo non solo avrai vetri puliti cristallini ma come “effetto collaterale” non si appannano più.

I prodotti spray per lavare e profumare i vetri (anche negli autolavaggi) contengono sostanze per far “durare di più il pulito” “repellere” lo sporco o per profumare e queste pellicole favoriscono l’appannamento del vetro.

In realtà puliscono meno di acqua pulita e giornali.

Segui il consiglio dei lupi di mare: pulisci a fondo il vetro con sola acqua e giornali e togli tutte le schifezze incluso detergenti.

pulire vetro auto con giornale
pulisci il vetro dell’auto solo con vecchi giornali e acqua molto pulita.
  • Usa solo acqua pulita e vecchi giornali quotidiani appallottolati.
  • I giornali appallottolati si usano sia per lavare il vetro che per asciugarlo.

Questa procedura è la migliore anche per lavare i vetri di casa e uffici senza prodotti chimici.

Li avrai puliti in fretta e a costo zero. Senza aloni ecc.

Se poi ci aggiungi il famoso sacchetto col gel di silice sei a posto!

Prova e vedrai. Se funziona condividi.


Cosa causa l’appannamento del vetro in auto?

Il vetro si appanna a causa di un eccesso di umidità all’interno dell’abitacolo.

L’aria più calda e carica di umidità va a colpire i vetri più freddi del resto dell’auto e lì si condensa l’umidità.

Come in estate quando tiri fuori una bottiglia fredda dal frigo e si forma la condensa.

L’aria calda e umida a contatto con l’oggetto freddo non riesce a contenere la stessa quantità di umidità e quindi condensa l’umidità.

L’umidità è quella che esce dal nostro respiro nell’abitacolo.

Aprire il finestrino e far uscire l’umidità è la soluzione più semplice.

Puoi scoprire di più su questo meccanismo fisico e su come arieggiare pr evitare l’umidità in questo articolo o in altri nel sito.

A volte la causa dell’eccesso di umidità potrebbe essere che la tua auto è umida o piena di acqua!

Le auto hanno dei fori nella carrozzeria per scolare l’acqua quando piove.

Sono dei veri e propri canali che corrono all’interno della carrozzeria, puoi vedere i fori di entrata aprendo il cofano.

Sono come i pluviali delle case.

E come i pluviali si possono intasare, con foglie, aghi di pino e sporco e l’acqua rimanere all’interno dell’auto.

A volte puoi sentire “rumore di acqua” facendo le curve.

In questo caso quando piove o ci sono le giuste condizioni climatiche l’umidità condensa sul vetro facendo appannare.

Il rimedio?

  • Pulire i tubi e cercare di scolare l’acqua imprigionata.
  • Togliere le foglie ecc dai fori di entrata o uscita e
  • Lasciare la macchina al sole con le porte aperte durante una bella giornata per farla evaporare.

Se necessario anche più di un giorno.

Così elimini l’umidità interna e anche possibili odori e muffe.


Se ti è piaciuto questo articolo sull’umidità in auto per favore condividilo.

L’umidità di condensa causa vetri appannati ed è anche la causa principale della muffa in casa.

L’umidità di condensa si forma anche in casa, sopratutto nelle case moderne super isolate, anche classe A con cappotti di polistirolo e vetri blindati.

L’umidità di condensa è la causa della muffa sui muri.

L’umidità di condensa fa appannare i vetri in auto, è solo una dei 12 tipi di umidità che possono affliggere le case.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito la guida ai 12 tipi di umidità.


Se hai qualsiasi di problema di umidità in casa:

  • umidità di risalita,
  • muri umidi e freddi.
  • umidità di condensa e muffe sui muri,
  • intonaci che si scrostano,
  • clima malsano, odore di umido o muffa,
  • e qualsiasi altro problema di umidità, incluso vetri appannati.

Isciviti alla newsletter per ricevere gli articoli di questo blog.

Richiedi consulenza o un preventivo senza impegno.